SG.07 - Carta di fattibilità

Il Piano di Governo del Territorio deve contenere la definizione dell’assetto geologico, idrogeologico e sismico comunale, secondo la “Legge per il governo del territorio” (articolo 57 della L.R. n. 12/2005) e l’ultimo aggiornamento dello “Studio geologico, idrogeologico e sismico a supporto del nuovo Piano di Governo del Territorio (PGT”) è stato eseguito nel novembre 2011.

L’aggiornamento si è reso necessario per recepire le risultanze dello “Studio delle zone a rischio idraulico assoggettate alla normativa del piano di assetto idrogeologico (PAI)” che ha definito, attraverso una modellazione idraulica bidimensionale, le zone di rischio idraulico per una piena di progetto bicentenaria del fiume Lambro. 

Lo studio è stato realizzato seguendo lo schema proposto dai “Criteri ed indirizzi per la definizione della componente geologica, idrogeologica e sismica del Piano di Governo del Territorio”, approvati con la D.G.R. n. 8/1566 del 22 dicembre 2005 e aggiornati con la D.G.R. n. 8/7374 del 28 maggio 2008.

Lo studio in particolare ha riguardato l’aggiornamento e l’integrazione dei principali files cartografici della Carta dei vincoli, della Carta di Sintesi e di Fattibilità e delle norme geologiche di piano oltre che della Relazione Illustrativa.

La Carta della Fattibilità geologica per le azioni di piano è stata elaborata in scala 1:5.000 e fornisce indicazioni in ordine alle limitazioni e destinazioni d’uso del territorio, alle prescrizioni per gli interventi urbanistici, agli studi ed indagini da effettuare per gli approfondimenti richiesti, alle opere di mitigazione del rischio ed alle necessità di controllo dei fenomeni in atto o potenziali.

Il territorio è stato diviso in quattro classi di fattibilità, con grado di limitazione d’uso del territorio crescente.

Per ogni classe vengono introdotte norme che precisano, in funzione delle tipologie di fenomeno in atto, gli interventi ammissibili, le precauzioni da adottare e indicazioni per eventuali studi approfondimento.

In questa classe ricadono le aree per le quali non esistono problematiche di carattere geologico-tecnico o geomorfologico che richiedano approfondimenti di studio e che possano limitare in alcun modo la modificazione d’uso del territorio. Non si è ritenuto inserire in questa classe alcuna area del territorio comunale prevalentemente a causa delle sostanziali modificazioni antropiche subite dallo stesso.

[\collapse]

Comune di Sesto San Giovanni

Piazza della Resistenza, 20 | 20099 Sesto San Giovanni (MI) | Tel: +39 02 24961

E-mail PEC: comune.sestosg@legalmail.it

Copyright© Comune di Sesto San Giovanni | P.I.: 00732210968
Diritti e Privacy  |  Credits